rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Crocetta / Via San Secondo, 24

Invalido rapinato per la seconda volta dallo stesso malvivente

L'uomo è stato arrestato poco dopo dalla polizia

Quando lo ha visto in faccia, mentre lo obbligava, sotto minacce, di dargli il marsupio, ha capito che quel malvivente era lo stesso che lo aveva rapinato tempo addietro. 

Questione di pochi istanti, la mente che torna a quell’episodio, e poi una raffica di pugni in faccia che tramortiscono un invalido, all’80 per cento, di 69 anni.

E’ successo ieri, mercoledì 20 dicembre 2017, a pochi passi da via San Secondo. 

Il rapinatore è arrivato alle spalle dell’uomo e lo ha minacciato di morte, prima di prendergli il marsupio che aveva in vita e, dopo averlo preso a pugni, lo ha derubato anche del telefono.

La stessa vittima è riuscita, seppur scossa e ferita, a chiamare la polizia, con gli agenti del commissariato San Secondo che sono riusciti in poco tempo a braccare il rapinatore proprio grazie ai preziosi dettagli forniti dal pensionato.

“Mi aveva rapinato due anni fa, mentre stavo tornando a casa. E’ lui, me lo ricordo bene”, ha detto alla polizia.

In manette è finito un pregiudicato di 53 anni, che abita a poche decine di metri dall’abitazione della vittima. Per lui l’accusa è di rapina e lesioni.

Subito riconsegnati al pensionato i soldi e il telefonino che gli erano stati sottratti poco prima con violenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invalido rapinato per la seconda volta dallo stesso malvivente

TorinoToday è in caricamento