Malfunzionamento della stufa di casa: papà e figlio di tre anni intossicati finiscono in ospedale

Illesa invece la mamma

immagine di repertorio

Un uomo è rimasto gravemente intossicato nella notte di oggi, mercoledì 12 febbraio 2020, a causa delle esalazioni di monossido di carbonio provenienti dalla stufa di casa in via Luinengo Cossi a Borgiallo.

Intossicato in modo lieve, invece, il figlio di tre anni che si trovava al piano di sopra della casa insieme alla mamma, rimasta invece illesa.

Sono stati trasportati tutti all'ospedale di Cirié (la donna in realtà solo per accompagnarli) dalle ambulanze del 118 (sul posto Croce Rossa e Croce Bianca).

Per le verifiche del caso sono intervenuti i vigili del fuoco di Cuorgné e Ivrea insieme al nucleo Nbcr (specializzato anche nelle fughe di gas pericolosi) di Torino.

Sull'accaduto indagano i carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

Torna su
TorinoToday è in caricamento