Generatore sprigiona monossido di carbonio: sette intossicati in un palazzo di via Cervino

Trasportati in ospedale

L'intervento dei vigili del fuoco in via Cervino

Sette persone sono state trasportate al pronto soccorso dell'ospedale Giovanni Bosco nella serata di ieri, mercoledì 30 settembre 2020, per una sospetta intossicazione da monossido di carbonio all'interno del condominio di via Cervino 1.

I vigili del fuoco del comando di Torino sono intervenuti per soccorrere gli abitanti del palazzo invaso da fumi di scarico. "Un utilizzo inappropriato di un motogeneratore in un locale interrato ha spinto i gas di scarico nei locali superiori rendendo nociva l'aria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I pompieri del nucleo batteriologico-chimico-radioattivo hanno verificato la concentrazione pericolosa del pericoloso gas. Sul posto anche i sanitari del 118 e la polizia locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  • Torino, "Ti amo" urlato ai quattro venti: tutta la piazza e la città ora lo sanno

  • Riscaldamento: le date per l'accensione dei termosifoni

  • Tragico schianto in autostrada sulla Torino-Savona: due operai torinesi morti

  • Coronavirus: ordinanza Piemonte, stop agli alcolici dopo le 21 e attività chiuse a mezzanotte

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento