Intossicati dalle esalazioni del gruppo elettrogeno: mamma e due bambini in ospedale

Allarme nella notte

immagine di repertorio

Paura nella notte di oggi, martedì 30 ottobre 2018, per una famiglia di italiani residenti in frazione Andre 44 a Traves.

Una mamma di 38 anni (che festeggia, tra l'altro, il compleanno proprio oggi) e i suoi figli di otto e sei anni, maschio e femmina, sono rimasti intossicati dai gas di scarico (monossido di carbonio) emessi da un gruppo elettrogeno a benzina che utilizzavano per scaldarsi e produrre elettricità.

Sono stati tutti trasportati in ambulanza all'ospedale di Cirié. Le loro condizioni non dovrebbero essere gravi anche se facilmente passeranno la giornata in ospedale e forse in camera iperbarica.

I carabinieri, intervenuti sul posto, escludono che possa essersi trattato di un tentato suicidio: è stato senz'altro un incidente. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

Torna su
TorinoToday è in caricamento