Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Delitto Rosboch: a Gloria intitolata l'aula docenti della media di Castellamonte

Intanto Caterina Abbattista, madre di Gabriele Defilippi, rimane in cella. E' stata respinta la richiesta di scarcerazione

Questa mattina, alle 10.30, a Gloria Rosboch è stata intitolata la sala professori della scuola media Cresto di Castellamonte alla presenza dei suoi genitori, provati e commossi, del procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando, del colonnello dei carabinieri Arturo Guarino e dell’amministrazione comunale.

Grande commozione tra gli studenti e i colleghi della professoressa nell’istituto in cui insegnava prima di essere uccisa lo scorso 13 gennaio. La cerimonia si è chiusa con il saluto a gran voce di tutti gli studenti: "Ciao Gloria".

Intanto, sul fronte delle indagini, la novità riguarda Caterina Abbattista, madre di Gabriele Defilippi, arrestata dai carabinieri il 19 febbraio. La 45enne resta in carcere. Il gip di Ivrea, Stefania Cugge, ha respinto l’istanza dei difensori confermando così anche il no del procuratore Giuseppe Ferrando.

Per i magistrati, la donna non ha mai raccontato la verità sui suoi spostamenti la sera del delitto. La donna è in carcere dal 19 febbraio, insieme al figlio Gabriele Defilippi e all’amico-amante Roberto Obert.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delitto Rosboch: a Gloria intitolata l'aula docenti della media di Castellamonte

TorinoToday è in caricamento