Cronaca Cavoretto / Corso Don Luigi Sturzo

La Città celebra Don Sturzo, al sacerdote intitolato un tratto di lungo Stura

Si è celebrata ieri la cerimonia di intitolazione del tratto di lungo Stura Lazio compreso fra piazza Coriolano e il ponte Diga sul fiume Po. Scoperta anche la targa

Si è celebrata ieri mattina l’attesa cerimonia di intitolazione a don Luigi Sturzo del tratto di lungo Stura Lazio compreso fra piazza Coriolano e il ponte Diga sul fiume Po. Alla cerimonia hanno partecipato il presidente del consiglio comunale Giovanni Ferraris, il consigliere comunale di Ncd Enzo Liardo, il presidente della circoscrizione Sette Emanuele Durante, il presidente dell’associazione “i Popolari del Piemonte” Alessandro Risso e il vicario dell’Arcidiocesi torinese don Roberto Gottardo.

“Ricordare la figura e le opere di don Luigi Sturzo - ha sottolineato Ferraris - è l’occasione per ricostruire avvenimenti e vicende che furono parte importante della storia del nostro popolo fra la fine dell’ottocento e la prima metà del novecento”. Dopo l’intervento di Ferraris, il consigliere comunale Enzo Liardo ha riportato il saluto del sindaco di Caltagirone, Nicolò Bonanno.

Nel ringraziare la Città di Torino per aver voluto ricordare il suo illustre concittadino, Bonanno, nella sua lettera, ha ricordato come Luigi Sturzo sia stato un regionalista. Dopo i consueti interventi di rito in ricordo del sacerdote e fondatore del partito popolare italiano è stata scoperta la targa del corso a lui dedicato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Città celebra Don Sturzo, al sacerdote intitolato un tratto di lungo Stura

TorinoToday è in caricamento