Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Vanchiglia / Corso Carlo Luigi Farini

Torino sfata il tabù, la parola "omosessuale" su una intitolazione toponomastica

Davanti al Campus Universitario nasce "via Ottavio Mario Mai, regista e attivista omosessuale". La decisione è stata presa dalla Commissione Toponomastica per ricordare il regista fondatore del Festival Internazionale "Da Sodoma a Hollywood"

Il tratto di corso Farini che va da via Niccolò Tommaseo a lungo Dora Siena è stato intitolato a Ottavio Mario Mai: circa 150 metri di strada situata proprio di fronte al Campus Universitario di Torino.

Scrittore, poeta, sceneggiatore e attore, nacque a Roma nel 1946 e morì a Torino nel 1992, città in cui lavorò per la Fiat e soprattutto studiò Storia del Cinema, materia che lo porterà nel 1986 a dirigere la prima edizione del Festival Internazionale di film con tematiche omosessuali "Da Sodoma a Hollywood" insieme al compagno Giovanni Minerba.

A dare l'approvazione per l'intitolazione è stata la Giunta Comunale, recependo quanto deciso dalla Commissione per la Toponomastica. Una decisione che per Luca Cassiani, Presidente della Commissione Cultura della Città di Torino, ha un grande significato politico e culturale: "Per la prima volta - dice il consigliere - comparirà la parola 'omosessuale' su una intitolazione toponomastica. Sconfitto un tabù, si cambia registro. Tra pochi mesi, in concomitanza con la XXX edizione del TGLFF avremo a Torino 'via Ottavio Mario Mai, regista e attivista omosessuale'. E' grande giorno nella battaglia per il riconoscimento dei diritti civili e per la Torino democratica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino sfata il tabù, la parola "omosessuale" su una intitolazione toponomastica

TorinoToday è in caricamento