Cronaca

Un cuore nuovo per la piccola Emma al Regina Margherita

La piccola Emma era ricoverata da un anno, in attesa di un organo compatibile. L'organo le è stato donato da un bimbo di 5 anni, morto al Gaslini di Genova per encefalite acuta ricorrente

Ha finalmente un cuore nuovo la piccola Emma. L'operazione è tecnicamente riuscita e ora la bimba si trova in terapia intensiva.

La bimba di tre anni e mezzo, che da 370 giorni viveva attaccata a un cuore artificiale al Regina Margherita di Torino, dove la scorsa settimana ha incontrato il suo cane, Balck, è stata sottoposta nella notte al trapianto dall'equipe di Carlo Pace Napoleone. L'organo le è stato donato da un bimbo di 5 anni, morto al Gaslini di Genova per encefalite acuta ricorrente.

La piccola Emma era ricoverata da un anno, in attesa di un organo compatibile, per una cardiomiopatite dilatativa di cui era affetta dalla nascita. La scorsa settimana l'incontro con il suo Black, uno spinone di 26 chili che i genitori avevano preso al canile quando era neonata. Un incontro commovente, il primo del genere all'ospedale infantile di Torino, dove esiste la Pet Therapy, ma in una stanza fuori dal reparto. Questa notte si è avverato il sogno della famiglia di Emma, un cuore compatibile, per la quale era nella lista nazionale e internazionale dei trapianti urgenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un cuore nuovo per la piccola Emma al Regina Margherita

TorinoToday è in caricamento