Insulti razzisti e calci alla ragazzina di colore sul bus, uomo andrà a processo

Individuato qualche giorno dopo

immagine di repertorio

E' stato rinviato a giudizio oggi, venerdì 19 ottobre 2018, il 52enne che nel novembre del 2017, su un autobus della linea 63 in via Tunisi, insultò e prese a calci una ragazzina di colore residente a Grugliasco. L'uomo era stato individuato e denunciato dai carabinieri della compagnia di Rivoli qualche giorno dopo l'accaduto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il processo si aprirà nell'ottobre del 2019. L'uomo dovrà rispondere della violazione di una legge del 1975 che punisce chi propaganda idee fondate sulla superiorità o sull'odio razziale o etnico. L'accusa è sostenuta dal pm Eugenia Ghi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tifoso interista scommette sull'eliminazione della Juve dalla Champions: vince quasi 10mila euro

  • Tragico schianto nella notte: auto in un una scarpata, morti cinque ragazzi

  • Violento acquazzone su mezza provincia: alberi caduti, allagamenti e ferrovia interrotta

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Compleanno torinese per i 18 anni del figlio di Fabrizio Corona e Nina Moric: pronta una grande festa

  • Viviana e il piccolo Gioele sono ancora scomparsi, ma oggi fatti avvistamenti 'importanti'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento