Iniettava insulina al figlioletto, condannata a sette anni di reclusione

La donna, affetta dalla "sindrome di Münchhausen per procura", causava malessere al bambino per attirare l'attenzione su di sé. Oggi è stata condannata al carcere

Aveva iniettato per mesi l'insulina al figlioletto di 4 anni e lo scorso febbraio è stata arrestata. Oggi l'infermiera, 43 anni, è stata condannata a sette anni di reclusione. Il gup Gianni Macchioni ha pronunciato la sentenza pur avendo accolto la richiesta della difesa della donna che la reputava semi inferma di mente.

Il figlio della donna era stato ricoverato al Regina Margherita con sintomi preoccupanti e che mano a mano peggioravano: nessuna terapia lo aiutava a stare meglio. Il suo ormai era uno stato di semi-incoscienza ma i medici avevano notato che le sue condizioni si aggravavano ogni volta che restava solo nella stanza con la madre.

Le forze dell'ordine, avvertite della strana anomalia, posizionarono nella camera del bambino alcune telecamere che rivelarono il gesto incosciente della donna. L'infermiera infatti, come sospettato dal personale medico, inseriva nel contenitore della flebo delle piccole dosi di insulina che contribuivano a peggiorare le condizioni del bambino.

Il pm Patrizia Gambardella aveva chiesto per lei una pena di 12 anni, escludendo anche le attenuanti ma il perito del giudice riconobbe le sue condizioni di semi-infermità mentale.

Secondo gli esperti, la donna soffrirebbe della cosidetta "sindrome di Münchhausen per procura" che spinge i genitori a creare un danno fisico al figlio per farlo credere malato e attirare l'attenzione su di sé. Al momento l'infermiera è ricoverata in una struttura psichiatrica.

"Non siamo per nulla soddisfatti di questa sentenza, faremo ricorso in appello - ha dichiarato Salvo Lo Greco, legale della donna, commentando il verdetto - Dal nostro punto di vista non c'è mai stata volontà, da parte della nostra cliente, di uccidere il bambino. Avremmo auspicato al massimo una condanna per lesioni, tanto più che lei ora sta proseguendo le sue cure".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

Torna su
TorinoToday è in caricamento