menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Folle inseguimento per le vie del quartiere, arrestato rapinatore con auto rubata

L'uomo aveva appena derubato due donne, di rientro a casa dopo la giornata lavorativa, impossessandosi dell'auto di una delle due per darsi alla fuga

Tensione nel quartiere San Donato, a causa di un folle inseguimento che ha visto coinvolti un giovane rapinatore e diversi equipaggi della Polizia di Stato. Il ragazzo, 21enne di origini marocchine, aveva appena derubato due donne, di rientro a casa dopo la giornata lavorativa.

A entrambe le vittime, dopo averle minacciate, l'uomo ha portato via la borsetta tranciando con un coltello da cucina la tracolla: a una delle due donne, grazie alle chiavi contenute all'interno della sua borsetta, ha rubato anche l'auto con la quale si è dato alla fuga.

Subito sono scattate le ricerche per rintracciare il 21enne, localizzato poco dopo in via Franzoi. All'avvicinarsi della volante della Polizia, l'uomo ha accelerato la sua corsa: ne è nato un lungo inseguimento per le vie del quartiere che ha impegnato diversi equipaggi. Giunto in via Bellardi, il fuggitivo ha arrestato la marcia, è sceso dall'auto ed è fuggito a piedi.

Inseguito dagli operatori di Polizia, l'uomo ha prima scavalcato la recinzione di un istituto scolastico e poi quella di pertinenza di un condominio. La sua fuga è finita nei garage condominiali di un edificio, mentre, servendosi dell'ascensore, stava mettendo in atto un ulteriore tentativo di fuga.

Il cittadino marocchino è stato arrestato per rapina aggravata continuata e denunciato per falsa attestazione sull’identità personale e ricettazione. A casa dell’uomo, infatti, nel corso della perquisizione domiciliare, sono stati rinvenuti bancomat e carte di credito oltre a un telefono cellulare, rubato lo scorso marzo e immediatamente restituito al legittimo proprietario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento