menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Sfreccia a folle velocità, viene inseguito poi tenta di corrompere gli agenti e ne colpisce uno con una manata

Il conducente era ubriaco. Arrestato dalla polizia per resistenza

Un 32enne italiano, a bordo della sua auto, stava percorrendo a folle velocità via Breglio, dove ha superato un semaforo rosso, quando è stato notato dai poliziotti che si sono immediatamente messi al suo inseguimento. La corsa è finita in Orvieto poiché una gomma della sua auto era a terra. Gli operatori della squadra volante hanno notato subito che l’uomo era in evidente stato di ebbrezza. Il conducente ha aggredito e minacciato i poliziotti e ha tentato anche di corromperli offrendo loro 500 euro affinché non prendessero dei provvedimenti nei suoi confronti.

“Diversi sono stati i tentativi di riportarlo alla calma e di sottoporlo al controllo con etilometro – spiegano dalla questura. Convinto dal suo avvocato telefonicamente si è così sottoposto al test che dava esito positivo. Nell’attesa di effettuare un nuovo controllo, il ragazzo ha dato in escandescenze, ha colpito con una manata al volto un agende spingendolo al suolo poi ne è nata una colluttazione e con non poca fatica è stato bloccato”.

Dagli accertamenti è emerso che aveva diversi precedenti di Polizia a suo carico. Il fatto è accaduto venerdì 15 gennaio. Il 32enne è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, denunciato all’Autorità Giudiziaria per essere passato con il semaforo rosso e sanzionato amministrativamente per le diverse infrazioni commesse al Codice della Strada.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento