menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vacanze finite, da domani oltre 500mila studenti tornano dietro i banchi

Nella mattinata di domani il direttore Generale dell'Ufficio scolastico regionale, Fabrizio Manca e l'assessore all'Istruzione, Gianna Pentenero si recheranno negli istituti "E. Majorana" di Moncalieri e "Maxwell" di Nichelino per inaugurare il nuovo anno scolastico

Salvo chi si sta ancora godendo gli ultimi giorni d'estate al mare o in montagna, per alunni e studenti è giunto ormai il momento di tornare sui banchi e fare delle vacanze un lontano ricordo. Domani, lunedì 14 settembre, saranno 539.617 gli studenti che frequentano le scuole statali piemontesi a ritornare in aula in quello che si preannuncia essere un anno scolastico piuttosto interessante date le riforme attuate con la nuova legge approvata lo scorso luglio.

Secondo la Legge 107 del 13/7/2015 gli istituti scolastici dovrebbero avere a disposizione più risorse finanziarie e un numero di docenti incrementato rispetto agli anni precedenti. Infatti, non solo saranno in classe gli insegnanti neo immessi in ruolo per effetto della legge, ma con un ulteriore sforzo compiuto dal MIUR e dall’Ufficio Scolastico Regionale si è fatto in modo di potenziare gli interventi a sostegno degli alunni disabili e di assicurare il personale Amministrativo Tecnico Ausiliario necessario per il corretto funzionamento delle segreterie scolastiche, dei laboratori e per garantire la sicurezza degli alunni. “In occasione dell'inizio di questo nuovo anno scolastico - ha dichiarato l’assessore all’Istruzione Gianna Pentenero - ci tengo a rivolgere ai dirigenti, ai docenti, a tutto il personale, e in particolare agli studenti e alle loro famiglie un sincero augurio. È un anno davvero particolare, perché, dopo anni di tagli, si torna a investire nella scuola con nuove e importanti risorse".

Nella mattinata di domani, lunedì 14 settembre, il direttore Generale dell’Ufficio scolastico regionale per il Piemonte, Fabrizio Manca e l’assessore all’Istruzione della Regione Piemonte, Gianna Pentenero si recheranno negli istituti "E. Majorana" di Moncalieri e "Maxwell" di Nichelino per inaugurare il nuovo anno scolastico.

Intanto continuano le polemiche sul caro-libri. In base ai dati del Codacons, infatti, per il corredo scolastico una famiglia media dovrà mettere in conto una spesa annua attorno ai 500 euro a studente, a cui va aggiunto il costo per i libri di testo, estremamente variabile a seconda del livello di istruzione (elementari, medie, superiori, licei, istituti tecnici, ecc.) e delle scelte dei singoli istituti, spesa che va dai 280 euro fino a raggiungere quota 600 euro, considerato anche l’acquisto dei dizionari. Proprio contro il caro-libri il Codacons lancia oggi l’iniziativa "Libri Gratis": l’associazione ha creato infatti sul web, alla pagina www.codacons.net/librigratis, un punto d’incontro attraverso il quale studenti e cittadini potranno scambiare o regalare libri di testo usati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento