menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suona la prima campanella dell'anno per 560 mila studenti in Piemonte

Oltre 500 mila studenti quest'oggi sono tornati a scuola per l'inizio del nuovo anno scolastico. Anche il sindaco di Torino, Piero Fassino, era presente per salutare i bambini che oggi hanno iniziato una nuova avventura

Finite le vacanze estive, si torna sui banchi di scuola. Oggi in Piemonte per centinaia di migliaia di studenti è suonata la prima campanella dell'anno. La prima di 206, come i giorni di lezione stabiliti dalla Conferenza regionale per il diritto allo studio per l'anno 2013-2014.

Un anno iniziato di martedì, un giorno anomalo, tanto che diversi istituti hanno anticipato a ieri, lunedì. Ciò non toglie che il nuovo anno scolastico inizia con parecchie magagne, a partire dai sei nidi e scuole materne chiuse per lavori di messa in sicurezza, oppure dalla precarietà in cui continuano a versare insegnanti e addetti come bidelli, segretari e tecnici.

In totale sono 560 mila gli studenti piemontesi tra scuole statali e paritarie. Sempre più percentuale occupano i ragazzi stranieri, tra romeni, marocchini, albanesi, peruviani e cinesi.

Ed oggi, come consuetudine, il sindaco di Torino, Piero Fassino, ha accompagnato alcuni bambini nell'inizio della loro avventura. Si è recato alle ore 9.00, pochi minuti dopo il suono della campanella, alla scuola San Francesco d'Assisi di via Giulia di Barolo 8, accompagnato dall'assessore alle politiche educative Mariagrazia Pellerino e all'assessore all'Istruzione della Provincia di Torino Carlo Chiama. Il sindaco è stato accolto dal coro dei giovani alunni, ed ha poi visitato alcune aule incontrando i bambini alle prese con un nuovo anno di scuola. Ha poi visitato il cortile della scuola, inaugurato a giugno e diventato uno spazio per il quartiere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento