Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Centro

Il sindacato siap: "La polizia di stato a Torino è al degrado più totale"

Il Siap Torino lancia la campagna “Adotta un ufficio di polizia”. Nei prossimi giorni verrà illustrata nei dettagli l’iniziativa che mira ad informare tutti i cittadini della disastrosa condizione generale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

 “Siamo davvero al degrado totale!” – comincia così l’atto d’accusa di Michele CERVIERE, Segretario Generale Provinciale del SIAP, sindacato che, con i suoi 600 iscritti, è divenuto il 2° sindacato maggiormente rappresentativo nella provincia di Torino. “Le condizioni logistiche ed igienico sanitarie degli ambienti in cui lavorano i poliziotti a Torino sono ormai inqualificabili” – continua CERVIERE – “La triste realtà quotidiana è costituita da edifici fatiscenti oltre il limite dell’agibilità, assenza di adeguate pulizie e disinfestazione degli ambienti ad alto rischio quali  camere di sicurezza (Questura e Commissariato San Paolo), Scientifica e Ufficio Immigrazione, servizi igienici quasi del tutto inutilizzabili (come all’Ufficio Prevenzione Generale)”.

“In occasione di questa eccezionale ondata di maltempo abbiamo toccato veramente il fondo”- insiste CERVIERE – “ Ad una settimana dalla prima nevicata i cortili interni degli edifici della Polizia, Questura compresa, sono ancora ricoperti da uno spesso strato di ghiaccio perché non abbiamo nemmeno il sale da spargere. Ci sono voluti giorni, e decine di telefonate, per ottenere un intervento presso lo sportello unico dell’Immigrazione dove giornalmente si riversano circa 600 utenti. In molti Commissariati sono stati i poliziotti che, per non mettere a repentaglio l’incolumità dei cittadini, hanno provveduto a liberare con mezzi di fortuna i marciapiedi davanti ad edifici che rappresentano lo Stato”

“Non abbiamo molto da imputare ai vertici della Questura” – specifica CERVIERE – “i tagli arrivano da lontano. Non possiamo, però, rimanere in silenzio di fronte a fatti che hanno dell’incredibile. Mentre c’è chi continua a sperperare denaro pubblico in acquisto di Maserati blindate (per i generali dell’Esercito) o aerei da guerra ( dal costo unitario di 16 miliardi)  il nostro Distaccamento Cinofili è senza acqua calda dallo scorso novembre perché non abbiamo 350 euro per la riparazione!!”.

“Ecco allora che dal SIAP Torino partirà la campagna ‘ADOTTA UN UFFICIO DI POLIZIA” – conclude CERVIERE – “ Nei prossimi giorni illustreremo nei dettagli l’iniziativa che mira ad informare tutti i cittadini della disastrosa condizione generale e chiedere ad Enti pubblici e privati una vera e propria adozione in favore di uno specifico Ufficio di Polizia contribuendo, così, in maniera diretta alla nostra ed alla loro sicurezza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindacato siap: "La polizia di stato a Torino è al degrado più totale"

TorinoToday è in caricamento