Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Barriera di Milano / Via Bologna

Sconto sulle multe, per averlo in via Bologna si fanno code interminabili

IN questi primi due giorni il comando della Polizia municipale di via Bologna è stato preso d'assalto. Gli sportelli, che solitamente chiudono alle ore 13, sono andati avanti senza sosta fino alle 16

Anche il Comune di Torino ha confermato i benefici introdotti dal "decreto del fare" e lo sconto sulle multe stradali è diventato realtà. Tutto rosa e fiori dunque, almeno fino a quando non si fanno i conti con la burocrazia. Lo sanno bene tutti i cittadini che in queste ore si sono recati presso il comando dei vigili urbani di via Bologna. Le code per poter arrivare davanti all'impiegato sono state e saranno interminabili.

Fossero solo le code però il problema. In realtà molti non sanno neppure se hanno o meno diritto alla riduzione del 30%. Ci provano. Molti escono dagli uffici scuri in volto - magari perché si sono presentati in ritardo di uno o due giorni dai cinque previsti per legge -, oppure stanchi del tempo di attesa interminabile che, se da una parte fa loro risparmiare denaro, dall'altra gli costa parecchia pazienza. C'è anche chi invece dello sconto ne ha beneficiato ed è soddisfatto, perché su un verbale da 300 euro c'è uno sconto di quasi 100. Non certo poco in questi tempi di crisi.

Durante il primo giorno di apertura al pubblico l'ufficio verbali, che si occupa della questione, è stato letteralmente preso d'assalto. Gli sportelli avrebbero dovuto chiudere alle 13, invece alle 16 c'era ancora gente con il biglietto in mano aspettando il proprio turno. Su 110 persone passate allo sportello solo 70 hanno potuto beneficiare della riduzione. Sintomo che ancora non sono ben chiari i requisiti per poter accedere ai benefici. Il Comune è comunque stato chiaro. Per avere lo sconto sono indispensabili due precise condizioni:

- il pagamento deve avvenire entro i 5 giorni (anziché entro i 60 giorni) successivi alla contestazione o alla notificazione del verbale;

- che per tale violazione non sia prevista - in aggiunta alla sanzione pecuniaria - anche la sanzione accessoria della confisca del veicolo (con relativo sequestro dello stesso) oppure della sospensione della patente di guida (con relativo ritiro del documento).

La possibilità di pagare entro 5 giorni l’importo della contravvenzione decurtato del 30% sarà indicato espressamente dall’agente accertatore sullo stesso verbale consegnato sulla strada al momento della contestazione, oppure sarà indicato sul verbale notificato all’intestatario del veicolo, verbale che indicherà anche le modalità di pagamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconto sulle multe, per averlo in via Bologna si fanno code interminabili

TorinoToday è in caricamento