Tragedia nell'area servizio: automobilista si sente male e accosta, ma i soccorritori non riescono a salvarlo

Morto poco dopo al pronto soccorso

L'area servizio Stura Sud, dove è avvenuta la tragedia (foto da Facebook di Luigi Gimmi Boccia)

Tragedia nella prima serata di ieri, lunedì 24 febbraio 2020, nell'area servizio Stura Sud, sulla tangenziale nord di Torino, sul territorio del capoluogo piemontese.

Poco prima delle 19 un automobilista di 48 anni, che si era sentito male mentre era alla guida della sua Toyota Yaris in direzione Milano-Aosta, ha chiamato il 112 ed è riuscito a raggiungere appunto l'area servizio, evitando così di essere pericoloso per gli altri.

Si è reso conto che stava avendo un infarto e ha spiegato la situazione ai sanitari del 118. Poco dopo, sul posto sono arrivati prima gli addetti dell'area servizio e poi una pattuglia della polizia stradale di Torino che gli ha prestato i primi soccorsi. Gli addetti hanno continuato a parlare al telefono con i medici, in quanto l'uomo non aveva più le forze per farlo. Poco dopo, infatti, ha perso i sensi.

L'ambulanza, arrivata sul posto, ha caricato l'automobilista e lo ha trasportato d'urgenza all'ospedale Giovanni Bosco. La corsa a sirene spiegate, però, non è servita: l'uomo è morto poco dopo l'arrivo del mezzo al pronto soccorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ultimo gesto che ha fatto quando era in vita è stato un gesto responsabile: ha avuto la lucidità di togliersi dal traffico, nonostante iniziasse a sentirsi male, per evitare di essere pericoloso per gli altri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento