Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca None

Indesit: "Tutelati i lavoratori, ma bisogna rilanciare il settore"

Il vice segretario Ugl Metalmeccanici si dice soddisfatto dell'accordo ma esorta a mantenere la massima attenzione per preservare il futuro del comparto elettrodomestici

"Abbiamo garantito la salvaguardia dei livelli occupazionali e la reindustrializzazione del sito con la ratifica, avvenuta oggi al Mise, dell'accordo per lo stabilimento Indesit di None. Ora, però, si deve porre la massima attenzione al tavolo nazionale sul futuro del comparto elettrodomestici, convocato per il 5 novembre". Lo dichiara il vice segretario dell'Ugl Metalmeccanici, Antonio Spera, al termine dell'incontro al ministero dello Sviluppo economico. 
 
Aggiunge poi lo stesso Spera: "Ora serve uno sforzo comune per la pianificazione e l'applicazione di una strategia di ampio respiro per il rilancio di un settore d'eccellenza in Italia, il cui know-how è riconosciuto da tempo a livello internazionale. Non possiamo permettere che questo patrimonio vada perso". "Intanto, con la ratifica dell'accordo sulla Indesit di None - conclude il sindacalista - abbiamo ottenuto, sulla falsariga delle intese siglate per gli stabilimenti di Brembate e Refrontolo, risultati importanti per la tutela e per il futuro dei lavoratori. Già dalla prossima settimana, sarà convocato un tavolo tecnico tra Regione e parti sociali per il monitoraggio della corretta applicazione dell'intesa". (Ansa)
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indesit: "Tutelati i lavoratori, ma bisogna rilanciare il settore"

TorinoToday è in caricamento