menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Partì da Caselle con ghiaccio sull'ala: "Pilota mise a rischio passeggeri e equipaggio"

Dalle indagini è, peraltro, emerso che tutti i piloti delle altre compagnie aeree avevano rispettato la procedura prevista dal codice della navigazione. L'indagine è stata affidata al pm Raffaele Guariniello

Decollò da Caselle diretto a Napoli su un aereo dove non era stata fatta la procedura di "de-icing", utile per togliere il ghiaccio dalle ali. Ora il pilota, che decollò il 15 febbraio del 2013 su un aereo su cui viaggiavano 63 passeggeri, è stato accusato dal pm Raffaele Guariniello di "messa a rischio della sicurezza del volo".

L'episodio era stato segnalato da un passeggero, un ingegnere che aveva scattato alcune foto del ghiaccio sull'ala destra del veivolo: segnalazione che aveva dato il via alle indagini della procura. Di fatto la violazione del codice di navigazione - per la mancata procedura di "de-icing" - aveva messo in pericolo sia passeggeri che equipaggio poichè l'aereo avrebbe seriamente corso il pericolo di precipitare. Il comandante dell'aereo, un pilota belga, non avrebbe quindi seguito le indicazione di un manuale operativo.

Dalle indagini è, peraltro, emerso che tutti i piloti delle altre compagnie aeree avevano rispettato la procedura prevista dal codice della navigazione e dal manuale dell'Enac, mentre nessuno dei quattro comandanti dei voli Alitalia in partenza da Torino lo aveva fatto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento