Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Caluso

Disastro ferroviario di Caluso: chiusa l'inchiesta, gli indagati sono sei

Procura: "Negligenza e imprudenza"

La procura di Ivrea ha chiuso le indagini sull'incidente ferroviario avvenuto la sera del 23 maggio 2018 in frazione Aré di Caluso, in cui persero la vita il macchinista eporediese Roberto Madau, 61 anni, e Stefan Aureliana, 64enne romeno di Busto Arsizio, componente della scorta del trasporto eccezionale che rimase sui binari provocando il disastro. I feriti furono 23. 

Secondo il pm Daniele Iavarone, che ha coordinato le indagini, l'incidente avvenne "per colpa di negligenza, imprudenza e senza aver effettuato le necessarie verifiche e studi di fattibilità del tracciato che il trasporto eccezionale partito dal Brennero doveva raggiungere la sede della Bitux a Foglizzo". Per questa ragione ha iscritto nel registro degli indagati sei persone responsabili, a vario titolo, dei reati di disastro ferroviario colposo, omicidio stradale e lesioni stradali gravi.

I sei indagati

Il primo a essere finito tra gli indagati era stato Darius Zujis, 41enne lituano autista del trasporto eccezionale. Con lui sono stati successivamente iscritti Dangis Dregva, 52enne lituano legale rappresentante della Uab Tlb di Vilnius, ditta trasportatrice e proprietaria delle motrici e dei semirimorchi; Wolfgang Oberhofer, 47enne italiano (ma residente in Austria) legale rappresentante della ditta Translog sas della provincia di Bolzano, che presentò l'autorizzazione per il trasporto eccezionale; Zebedia Moschini, 45enne di Desio (Monza e Brianza), capo scorta tecnica del primo convoglio eccezionale; Gabriele Bottini, 63enne di Busto Arsizio (Varese), autista del secondo mezzo di scorta del primo convoglio; Cristiane Mendes, 46enne brasiliano residente a Thiene (Vicenza), amministratore unico della società Convoyteam srl.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disastro ferroviario di Caluso: chiusa l'inchiesta, gli indagati sono sei

TorinoToday è in caricamento