Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Tav, Saitta: "In Valsusa rotto il fronte No Tav nelle scuole"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

“Dopo il brutto episodio del mese scorso a Susa, quando al presidente dell’Osservatorio Torino-Lione Mario Virano era stato impedito di parlare in una scuola superiore, questa mattina a Bardonecchia si è registrata una lezione di civiltà e serietà, si è rotto il fronte notav nelle scuole”. Il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta commenta positivamente il confronto che questa mattina si è tenuto in un albergo di Bardonecchia, organizzato dal prof. Giovanni Valentini, preside dell’istituto superiore Frejus che forma studenti nel marketing aziendale.

“Alunni e insegnanti - dice Saitta - hanno potuto ascoltare dall’arch.Virano e dal prof. Zanetti dell’Università di Torino, senza contestazioni o preconcetti, una bella ed ampia relazione sul contesto internazionale economico in cui si andrà ad inserire la linea ad alta velocità Torino-Lione, dati sul tracciato ed approfondimenti. Per le amministrazioni pubbliche siamo intervenuti sia io, sia il presidente della comunità montana Sandro Plano a dimostrazione che ci si può confrontare senza problemi e che il pubblico poi giudica in autonomia”.

“Mi auguro davvero che l’esempio di Bardonecchia possa essere seguito da altri istituti superiori alla ripresa delle lezioni in autunno: i dirigenti scolastici non abbiano paura del confronto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav, Saitta: "In Valsusa rotto il fronte No Tav nelle scuole"

TorinoToday è in caricamento