menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Eternit, Matteo Renzi incontra i famigliari delle vittime

A Renzi, il sindaco di Casale Monferrato, chiederà un piano finanziario per continuare la bonifica del territorio ove sorgeva lo stabilimento dell'Eternit. Intanto continuano i decessi

Il presidente del consiglio Matteo Renzi incontrerà i famigliari delle vittime dell'amianto. Lo farà a Roma, a Palazzo Chigi, nella giornata di martedì, dopo quella che è stata una delle sentenze più sconvolgenti degli ultimi decenni.

Nessuna condanna, non per il reato di disastro doloso ambientale, perchè caduto in prescrizione. Eppure gli effetti delle polveri di amianto inalate da operai e residenti di zona - Casale Monferrato e Cavagnolo - si avranno anche nelle prossime generazioni. Alla sentenza, Renzi, aveva risposto che era necessario darsi da fare per cambiare la legge sulla prescrizione del reato. Ora, se la dovrà vedere con le vittime vere, le stesse che hanno atteso la sentenza, le stesse che, riportando alcune scritte apparse sugli striscioni durante le manifestazioni di questi giorni, si chiedono quante volte ancora debbono essere uccise.

Al vertice di martedì parteciperanno anche il senatore del Pd Stefano Esposito con i colleghi parlamentari piemontesi Alessandrini, Daniele Borioli, Federico Fornaro, Cristina Bargero e Fabio Lavagno: il vertice vedrà anche la partecipazione del sindaco di Casale Monferrato Titti Palazzetti e del collega di Cavagnolo.

L'annullamento della sentenza da parte della Cassazione ha anche un riscontro economico. Sì, perchè non solo il magnate svizzero Schmidheiny, non sconterà alcuna pena, non sarà nemmeno tenuto a risarcire le parti civili. Eppure i soldi servono, come spiega il sindaco di Casale, per continuare la bonifica del territorio in cui sorgeva lo stabilimento. "A Renzi chiederò un piano finanziario per continuare le operazioni di bonifica - precisa il sindaco -. L'altro giorno il ministro Gian Luca Galletti ha stanziato un milione e mezzo e noi lo ringraziamo perchè ci ha sempre appoggiato".

Intanto l'eternit continua a colpire. Solo dall'inizio dell'anno sono decedute 61 persone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento