menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex caserma di via Asti, presto bando pubblico per utilizzo dei locali

Nel tardo pomeriggio di ieri una delegazione di Via Asti Liberata ha incontrato il sindaco Piero Fassino. La scorsa settimana sotto Palazzo Civico era stata allestita una mensa improvvisata

Sarà ristrutturata esclusivamente per fini sociali e culturali l'ex caserma di via Asti, sgomberata alcune settimane fa dopo l'occupazione dei locali da parte di alcuni rom dell'insediamento di lungo Stura Lazio. La "promessa" arriva dritta dritta dal sindaco Piero Fassino che ieri pomeriggio ha incontrato una delegazione dell'associazione Via Asti Liberata, gli stessi esponenti che la settimana scorsa avevano allestito una mensa improvvisata sotto Palazzo Civico, un modo per ribadire che "la fame non si sgombera".

Durante il breve incontro è stato ribadito che la caserma non dovrà essere oggetto di speculazione edilizia e su questo punto il sindaco ha informato che Cassa Depositi e Prestiti sul lungo periodo ristrutturerà l'intero complesso esclusivamente con fini sociali e culturali. Nel frattempo dovrebbe essere preparato un bando pubblico per l'utilizzo degli spazi nel periodo precedente la ristrutturazione.

Nel corso dell'incontro la delegazione ha ricordato le istanze che hanno ispirato l'operazione di restituzione della caserma alla cittadinanza da parte dell'associazione: negli ultimi mesi l'ex caserma di via Asti è stata teatro di eventi culturali, ospitando numerose iniziative. Ha visto, inoltre, l'apertura di una mensa che ha servito oltre 6mila pasti caldi e la creazione dei presupposti per fare di Via Asti un luogo da utilizzare per combattere l’emergenza abitativa legata agli sfratti. 
È stato ricordato che proprio a questi fini è stata rimessa in funzione la caldaia con una spesa di diverse migliaia di euro.

Sulla questione abitativa i dubbi restano ancora molti e, data la grave emergenza che affligge la città, è stato nuovamente chiesto di prevedere un polmone abitativo che possa interessare in primis via Asti ma anche altri luoghi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento