Rischia di partorire in auto, la polizia stradale scorta coppia in ospedale

Allarme in tangenziale

L'ospedale di Cirié, meta conclusiva del viaggio della coppia

Una donna al nono mese di gravidanza ha rischiato di partorire in tangenziale nel pomeriggio di oggi, venerdì 28 luglio 2017.

L'allarme è scattato quando lei e il marito, residenti a Coazze, si trovavano all'altezza dello svincolo Statale 24, a Collegno. Erano diretti all'ospedale di Cirié, dove era stato fissato il parto.

L'uomo al volante ha attirato l'attenzione di una pattuglia della polizia stradale, che ha scortato l'Alfa Romeo Giulietta su cui viaggiava la coppia in modo di consentire il raggiungimento del presidio sanitario nel più breve tempo possibile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna ha poi dato alla luce un maschietto, che sta benissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tifoso interista scommette sull'eliminazione della Juve dalla Champions: vince quasi 10mila euro

  • Tragico schianto nella notte: auto in un una scarpata, morti cinque ragazzi

  • Violento acquazzone su mezza provincia: alberi caduti, allagamenti e ferrovia interrotta

  • Compleanno torinese per i 18 anni del figlio di Fabrizio Corona e Nina Moric: pronta una grande festa

  • Colpo della dea bendata: il Superenalotto premia un giocatore con 37mila euro

  • Morte di Viviana Parisi, l'arrivo dei genitori da Torino e dei fratelli: martedì l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento