rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Barriera di Milano

Violentata e messa incinta a soli 11 anni: la procura ne chiede 10 di condanna

Accusato amico di famiglia

Dieci anni di carcere. E' la richiesta di condanna formulata venerdì 25 maggio 2018 dal pm Patrizia Gambardella per il 35enne nigeriano ritenuto responsabile di avere ripetutamente stuprato e messo incinta una sua connazionale di appena 11 anni, figlia di amici di famiglia che gli lasciavano i loro piccoli quando andavano a lavorare.

L'uomo si trova in carcere dallo scorso novembre, dopo che la vicenda, avvenuta nel quartiere Barriera di Milano, venne scoperta dai medici dell'ospedale Sant'Anna, che fecero abortire la piccola, alla 22esima settimana di gravidanza.

La sentenza verrà pronunciata il mese prossimo dal gup Alessandra Pfiffner. L'imputato è difeso dall'avvocato Manuel Perga.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentata e messa incinta a soli 11 anni: la procura ne chiede 10 di condanna

TorinoToday è in caricamento