Cronaca

Troppi incidenti in bici, il Comune interviene: "Maggiore sicurezza"

Il Comune di Torino, in collaborazione con l'Associazione dei ciclisti, ha stilato un elenco con i punti più critici per chi si sposta sulla due ruote. Molti lavori sono già stati completati

Gli incidenti dei ciclisti dell'ultimo periodo, spesso mortali nelle strade della città, hanno obbligato l'amministrazione a prendere provvedimenti. Cartina di Torino alla mano, sono stati individuati i punti nevralgici su cui intervenire per una maggiore sicurezza.

Quindici sono stati i nodi pericolosi segnati con il pennarello rosso e su cui dover accelerare i tempi onde evitare che qualcuno si faccia ancora male. Molti degli interventi sono stati già eseguiti, mentre altri giungeranno a conclusione nelle prossime settimane.

Sono sei i punti già sistemati per garantire una maggiore sicurezza per i ciclisti. In via Manzoni e in via Santarosa sono stati realizzati due tratti di pista ciclabile: il primo in connessione con quella già esistente di via Bertola e corso Vinzaglio, il secondo tra piazza Statuto e piazza XVIII Dicembre. Lavori eseguiti anche nel nodo dei corsi Peschiera, Brunelleschi e Francia, per la creazione di attraversamenti ciclabili. Parcheggi per le bici installato in corso Bolzano, proprio di fronte all'entrata della nuova stazione di Porta Susa.

I lavori, sia quelli eseguiti sia quelli ancora da completare, sono stati messi a punto insieme alle Associazioni dei ciclisti.

Nelle prossime settimane saranno portate a compimento altre modifiche atte ad aumentare la sicurezza stradale. I corsi Duca degli Abruzzi, Rosselli, IV Novembre e Mediterraneo sono stati tenuti sotto particolare attenzione per via delle numerose connessioni, cosa che ha rischiato ad oggi di mandare in confusione i ciclisti. Un nuovo collegamento nascerà anche tra lungo Dora Firenze e il Campus Universitario.

Quanto alla Spina Tre, molti saranno i ritocchi. A partire dal nodo di corso Inghilterra, angolo corso Vittorio Emanuele II dove la soluzione provvisoria studiata sarà anticipata in vista della realizzazione definitiva del viale della Spina (corso Vittorio - via Grassi) compreso l’ultimo tratto della pista su corso Matteotti che connetterà la stazione di Porta Susa. Sarà realizzata anche una nuova pista ciclabile tra corso Umbria e corso Principe Oddone nell'ambito delle sistemazioni definitive del viale della Spina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi incidenti in bici, il Comune interviene: "Maggiore sicurezza"

TorinoToday è in caricamento