Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca

Sicurezza stradale, nel 2014 sono in aumento gli incidenti sul territorio piemontese

Nell'ultimo anno in Piemonte, c'è stato un incremento degli incidenti di un punto percentuale rispetto al 2013. Nel torinese però la mortalità è in calo del 14%

Nel 2014 sono purtroppo aumentati gli incidenti stradali sulle strade piemontesi. Secondo i dati provvisori raccolti dal Centro Regionale di monitoraggio della sicurezza stradale, ancora in attesa di conferma da parte dell'Istat, le informazioni relative all'anno scorso evidenziano un peggioramento della situazione incidentale rispetto al 2013. A fronte di una riduzione lieve del numero di feriti, quello degli incidenti e dei morti non diminuisce, anzi aumenta dell'1%.

Pur restando in linea con l'obiettivo europeo di dimezzamento della mortalità al 2020, che punta al -20% dei morti rispetto al 2010, nel 2014 si è assistito ad un ritorno del fenomeno in diverse parti della regione. Sebbene la variazione 2010-2014 degli incidenti si aggiri attorno al -16%, si registrano comunque degli aumenti rispetto al 2013 nelle province di Vercelli, Asti, Biella e nella provincia di Torino dove comunque la mortalità è in calo del 14%.

E sempre a proposito di Torino, se nel 2013 gli incidenti sono stati 5882, nel 2014 sono aumentati a 6078 (+ 3%); i feriti sono passati da 8874 a 8981 (+1%) mentre i morti da 123 sono fortunatamente scesi a 106. 
L'unica provincia virtuosa, che segue alla lettera il percorso di ridimensionamento di tutte le variabili incidentali, è Cuneo con il -5% di incidenti e di feriti, il -15% di morti rispetto all'anno precedente e il -35% rispetto al 2010.

Sembrerebbe essere le autovetture i veicoli più coinvolti negli incidenti stradali con 2 casi su 3, seguite dai motocicli (12,8%), gli autocarri (6,4%), le biciclette (5,3%) e i ciclomotori (4,5%). Resta purtroppo il motociclo il mezzo di trasporto più pericoloso con un indice di mortalità pari a 1,68 morti per 100 veicoli interessati. Tra le cause d’incidente, al primo posto la distrazione alla guida, il mancato rispetto della precedenza e la velocità elevata che, sommate, costituiscono il 44,5% dei casi.

Intanto prosegue e fa tappa a Torino la campagna nazionale “Istantanee di sicurezza” finalizzata alla prevenzione degli incidenti. Oggi, giovedì 14 maggio, nel pomeriggio, l’istituto “Giuseppina Colombatto” parteciperà all’iniziativa con un open day per informare le famiglie sulle regole del Codice della Strada.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza stradale, nel 2014 sono in aumento gli incidenti sul territorio piemontese

TorinoToday è in caricamento