Cronaca Pozzostrada / Corso Francia

Panico alla stazione Marche, due writers forzano le porte di sicurezza

L'episodio oggi intorno alle ore 13. La metropolitana è stata bloccata per un'ora e i due ragazzi accompagnati in Questura: volevano solo disegnare un graffito

Hanno forzato le porte della banchina, all'apparenza per nascondere un oggetto. Ma poco dopo è emersa la verità: volevano solo disegnare un graffito, lasciare un'impronta del loro passaggio. Una bravata, quella compiuta da due ragazzini spagnoli, che ha scatenato l'allarme alla stazione Marche della metropolitana.

I treni, intorno alle ore 13, sono stati bloccati per un'ora e i due ragazzi fermati dagli agenti della metropolitana. Trattenuti in attesa dell'arrivo della polizia. Secondo una prima ricostruzione pare che i due abbiano forzato una delle porte di sicurezza antipanico della banchina, quella laterale che porta nel tunnel.

In un primo momento si era pensato che l'avessero fatto per nascondere qualcosa. Poi interrogati hanno vuotato il sacco. I due, all'arrivo delle forze dell'ordine, sono stati portati in questura. Uno di loro, un writer, risultava già conosciuto dalla polizia. "Sono mesi che chiediamo maggiori controlli, in cambio riceviamo solo soluzioni propagandistiche" hanno dichiarato Damiano De Padova e Salvatore Russo della segreteria Ugl.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panico alla stazione Marche, due writers forzano le porte di sicurezza

TorinoToday è in caricamento