Terribile frontale a Ciriè, perde la vita un giovane motociclista

L’uomo, stava viaggiando a bordo di una Yamaha, quando ha urtato una Fiat 500 L ed è stato sbalzato fuori dalla carreggiata

L'incidente di Ciriè

Incidente mortale oggi pomeriggio, sabato 29 aprile, poco dopo le 14.30, in corso Generale dalla Chiesa, a Ciriè.

La vittima è un italiano di 34 anni, residente a Nole, deceduto a seguito dello scontro con una Fiat 500 L, un Mercedes.

L’uomo, stava viaggiando a bordo di una Yamaha, quando ha urtato la 500 ed è stato sbalzato fuori dalla carreggiata, perdendo la vita.

Sul posto sono intervenuti la polizia locale, i carabinieri, i vigili del fuoco di Nole Canavese, Saf e 118.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è chiara la dinamica dell’incidente. Pare che per il centauro, dopo il frontale con la Fiat, abbia impattato violentemente contro il guardrail.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre una nuova azienda: si cercano impiegati, meccanici, verniciatori e altre figure professionali

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

  • Tragedia nell'abitazione: donna trovata morta

  • Vanno a fare la spesa e lasciano il figlio chiuso in auto con 40 gradi: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento