Violento scontro tra due auto all'incrocio "maledetto": un uomo in prognosi riservata al Cto

L'automobilista inizialmente sembrava stare bene, ma poi si è aggravato

Violento scontro nel pomeriggio di venerdì a Moncalieri, all'incrocio tra via Bellini e via Puccini, tra una Smart e un Fiat Ulysse. L'uomo che guidava la Smart, che inizialmente sembrava non aver riportato conseguenze serie, è finito all'ospedale Cto dove in serata le condizioni si sono aggravate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per lui la prognosi è riservata e la polizia municipale sta indagando sulle dinamiche dell'incidente, anche se questo è uno degli incroci cittadini più critici per la viabilità. Causa dello scontro sarebbe una mancata precedenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento