Paura in strada: masso si stacca e piomba sul parabrezza di un'auto

Tratto chiuso per un'ora

immagine di repertorio

Paura nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 10 aprile 2018, per un 36enne italiano residente a Cantalupa che stava percorrendo la provinciale 1. All'altezza del km 34, in frazione Biò di Traves, il parabrezza della sua Skoda è stato centrato da un masso pesante una decina di chili e staccatosi dalla parete rocciosa che costeggia la strada.

L'uomo è rimasto illeso e ha dato l'allarme. Sul posto sono intervenuti i tecnici della Città Metropolitana, oltre ai vigili del fuoco di Mathi e ai carabinieri della stazione di Lanzo Torinese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le operazioni di messa in sicurezza, con la chiusura completa della strada, sono durate circa un'ora, fino alle 20. La strada è stata poi riaperta a senso unico alternato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

  • Tragedia nell'abitazione: donna trovata morta

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Vanno a fare la spesa e lasciano il figlio chiuso in auto con 40 gradi: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento