rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Incidenti stradali San Francesco al Campo

Cuoco torinese morto nell'incidente in moto: la famiglia fa causa alla provincia

La rotonda contro cui si schiantò non sarebbe stata illuminata: chiesto risarcimento di un milione

La famiglia di Ivan Albertin, il cuoco di San Francesco al Campo morto in un incidente in moto la notte dell'8 agosto 2021 sulla strada provinciale 31 a Crescentino, ha intentato una causa civile alla provincia di Vercelli, proprietaria della tratta, in quanto la rotonda su cui si andò a schiantare sarebbe stata poco illuminata in quanto l'impianto sarebbe stato non funzionante e i cartelli per segnalarla sarebbero stati insufficienti. Madre, compagna e figlio dell'uomo saranno rappresentati in giudizio dall'avvocato Gino Arnone. La richiesta è di un milione di euro di risarcimento. Secondo i familiari, sarebbe stato così buio che, nonostante le auto si fossero messe a illuminare la rotonda con gli abbaglianti dopo l’incidente, solo l’arrivo dei vigili del fuoco con le torce elettriche permise di individuare il corpo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuoco torinese morto nell'incidente in moto: la famiglia fa causa alla provincia

TorinoToday è in caricamento