menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I veicoli coinvolti nell'incidente in cui perse la vita Elisa Ferrero

I veicoli coinvolti nell'incidente in cui perse la vita Elisa Ferrero

Furgone travolge moto e uccide una ragazza: chiesti 15 anni per il conducente

Accusato di omicidio volontario

Quindici anni e tre mesi di reclusione: è la richiesta formulata nella mattinata di oggi, lunedì 19 novembre 2018, per Maurizio De Giulio, 52enne di Nichelino, accusato di avere ucciso Elisa Ferrero, 27enne dottoranda in medicina di Moncalieri, investendo con un furgone la moto guidata dal fidanzato 30enne di lei, un torinese rimasto a sua volta gravemente ferito.

L'episodio era avvenuto sull'ex statale 24 a Condove domenica 9 luglio 2017 ed era stato originato da un diverbio per ragioni di codice della strada. Il processo, con rito abbreviato, si sta tenendo a Milano poiché c'era stato un caso di incompatibilità ambientale: una zia della vittima è viceprocuratore onorario a Torino.

L'imputato, che è accusato di omicidio e lesioni volontari, è difeso dall'avvocato Vittorio Nizza. I parenti di Elisa Ferrero sono rappresentati nel processo dall'avvocato Elena Negri; il suo fidanzato dall'avvocato Pierfranco Bertolino.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lady Dybala si annoia all'ombra della Mole: "A Torino non c'è molto da fare"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento