Il pirata della strada ha 88 anni: individuato dopo che aveva urtato due ragazzi ed era fuggito

Grazie ai filmati delle telecamere

La polizia locale sul luogo dell'incidente, in via Villa Cristina angolo via Boves

Gli agenti della polizia municipale di Collegno, insieme ai colleghi di Venaria Reale, hanno impiegato pochissimi giorni per trovarlo.

È bastato partire dall’auto che alcuni testimoni avevano visto e confrontarla con quelle che sono passate sotto le telecamere del sistema di videosorveglianza della Reale e arrivare alla targa incriminata.

È così che i civich sono riusciti a individuare il pirata della strada che nella serata di venerdì 28 febbraio 2020, attorno alle 18.30, aveva investito nella frazione collegnese di Savonera due studenti 17enni, uno di Savonera e uno di Venaria, all'incrocio tra via Boves e via Villa Cristina.

Si tratta di un italiano di 88 anni, residente a Venaria, proprietario della macchina incriminata.

I due giovani stavano attraversando la strada per raggiungere la zona del chioschetto di piazza della Liberazione, quando “una macchina bianca, di piccola cilindrata”, come dal racconto di uno degli investiti agli agenti, li ha falciati. 

Tutti e due sono rimasti feriti, anche se in modo differente, proprio a causa dell’impatto con l’auto: il 17enne di Venaria si è procurato qualche escoriazione, giudicata guaribile in sette giorni. Il coetaneo collegnese, invece, è stato portato al Maria Vittoria per la frattura della scapola e per una ferita alla testa, suturata con quattro punti: per lui, dopo una notte in osservazione, le dimissioni con una prognosi di trenta giorni e un tutore da portare per un mese proprio per ricomporre la frattura della scapola.

Gli uomini della municipale di Collegno, coordinati dal comandante Giacomo Sturniolo, si sono messi a capofitto per trovare il responsabile. Trovando nei colleghi di Venaria la chiave di volta, visto che il pirata si è poi diretto verso la sua abitazione e filmato dalle telecamere di videosorveglianza che monitorano i flussi di ingresso e di uscita delle auto nella città della Reggia, oltre a capire se i mezzi siano o meno in regola con l’assicurazione e il bollo e se non siano stati rubati in precedenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con le riprese che dimostravano i suoi passaggi, per l’automobilista non c’è stato nulla da fare. E per lui è scattata una denuncia per fuga e per omissione di soccorso con lesioni. Inoltre, per lui è arrivata la sospensione della patente e il sequestro del mezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Bimba di sette anni morsa da una vipera mentre passeggia con i genitori: è grave

  • Tragedia nel bosco: ragazzina di 16 anni trovata impiccata a un albero

  • "L'abbraccio tricolore" delle Frecce, lo spettacolo nel cielo di Torino: foto e video

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Mascherine obbligatorie questo fine settimana anche all'aperto, ma solo nei centri abitati

Torna su
TorinoToday è in caricamento