Tamponamento a catena con un bus coinvolto: in ospedale papà e due figlie

Caos per due ore

La scena del tamponamento di ieri sera (foto di Angelo De Leonardis)

Un papà e le sue due figlie sono finiti in ospedale al Giovanni Bosco, fortunatamente tutti in condizioni non gravi, nella serata di ieri, sabato 11 gennaio 2020, dopo un tamponamento a catena fra tre veicoli avvenuto all'incrocio tra corso Novara e via Bologna.

A provocarlo è stato un bus della linea 75 Gtt a fine servizio, che stava rientrando in deposito e che ha urtato la vettura che si era fermata davanti (quest'ultima ha poi urtato quella che la precedeva).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incidente è stato rilevato dalla polizia locale e ha provocato caos nella zona per un paio d'ore. Si stanno valutando le responsabilità del conducente del bus, rimasto illeso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento