rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Incidenti stradali

Il mondo del calcio amatoriale piange Stefano Ventricelli, che lascia una bimba

Tecnico informatico morto nell'incidente in autostrada, i suoi funerali si svolgeranno a Lecce

Stefano Ventricelli, il 38enne torinese morto nel tragico incidente sull'autostrada Torino-Milano a Biandrate (Novara) sabato 18 dicembre 2021, era un esperto di hardware informatico e lavorava per una ditta di Milano che si occupava di manutenzione. Lascia una figlia di nove anni e la mamma, che aspetta la sua salma a Lecce, città di cui era originario e dove aveva trascorso la gioventù. Qui, tra l'altro, verranno celebrati i suoi funerali e verranno tumulate le sue ceneri dopo la cremazione. Era un grandissimo appassionato di calcio, sport che non aveva mai smesso di praticare. Da anni era un centrocampista offensivo della squadra Andromeda di Torino, nel campionato Uisp. Anche per questo in queste ore ci sono messaggi di cordoglio nell'ambiente calcistico amatoriale. "Eri un bravo ragazzo - scrive un suo amico su Facebook -, spensierato, simpatico, avevi davvero un carattere d'oro. A calcetto io e te insieme ai salesiani eravamo la coppia d'oro, nessuno ci fermava. Per tutti noi che ti conoscevamo sei stato un grande amico, sincero. Sono sicuro che da lassù, veglierai su tutti noi e ci proteggerai...".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mondo del calcio amatoriale piange Stefano Ventricelli, che lascia una bimba

TorinoToday è in caricamento