L'intera comunità di Settimo Torinese piange Said: "Sei stato un esempio di integrazione"

Morto nell'incidente in moto

Said El-Azzouzi Abbane, morto a 33 anni

Nella serata di domani, martedì 6 ottobre 2020, la comunità di Settimo Torinese darà l'ultimo saluto, nella piazza del mercato di via Castiglione (per consentire a tutti la partecipazione con la garanzia del distanziamento sociale) a Said El-Azzouzi Abbane, il 33enne marocchino, titolare del negozio di telefonia Da Said via Mazzini, morto la sera di giovedì 1 nel terribile incidente in moto avvenuto in via Milano.

Oltre ai familiari, saranno presenti i rappresentanti della comunità musulmana di cui Said faceva parte. "La partecipazione di amici e conoscenti - scrive il Comune - è benvenuta e si ricorda che per espressa richiesta della famiglia il ricordo di Said sarà fatto nel rispetto delle tradizioni a cui Said stesso era legato, senza candele, fiaccole o simboli religiosi estranei alla cultura della famiglia. Sarà l’occasione di dire addio a un settimese benvoluto da tutti, a una persona speciale che nel suo piccolo è stata un esempio e ha fatto del bene alla città di Settimo".

Il funerale vero e proprio, invece, si terrà a Oulad Azzouz, nella regione di Khouribga in Marocco, di cui Said era originario e da cui era arrivato, tanti anni fa, ancora bambino. Da allora si era inserito e integrato nella comunità settimese, passando da lavoretti saltuari in strada fino all'apertura di una sua attività. Aveva tanti amici ed era conosciutissimo e apprezzato. Alle ultime elezioni si era anche candidato in una lista civica a sostegno di Elena Piastra, poi diventata prima cittadina.

Oggi, lunedì 5, alle 17 i commercianti settimesi terranno le serrande abbassate per cinque minuti e usciranno dal negozio per ricordare il loro collega. Intanto la vetrina del suo negozio si è riempita di fiori e biglietti.

fiori-biglietti-negozio-said-settimo-torinese-201005-1-2

Il ricordo degli amici su Facebook

"Sei sempre stato meraviglioso e hai saputo rendere migliore questo mondo. La tua umanità, il tuo altruismo, la tua onestà e mille altre virtù racchiuse nel tuo sorriso, cosi rare da trovare, specie in una stessa persona, non le dimenticheremo mai e ci aiuteranno ad andare avanti cercando di imitati. Ti voglio un sacco di bene".

"Ti ho conosciuto che eri un ragazzino. Era sempri in giro ma non per divertirti ma per tirare su qualche soldo. Sempre con il sorriso.
Dopo tanti anni per caso ho visto il tuo negozio... I tuoi sacrifici sono stati ripagati. Poi... come spesso capita alle persone che fanno sacrifici ci si mette il destino amaro. Perché a te? Riposa in pace".

"Con il tuo sorriso, con la tua disponibilità e generosità hai insegnato tu a noi tutti cos'è l'inclusione e l'integrazione. Grazie Said".

"Sei stato una persona con il cuore grande, una persona veramente stupenda e un amico, un fratello. Non basta un libro per descriverti come tu sei stato, una persona che non faceva distinzioni di etnie, sempre ad aiutare tutti e tutto, anche chi non lo meritava. Mi mancherai tanto e mancherà la tua simpatia il tuo sorriso e le tue risate. Ciao fratello Said!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

Torna su
TorinoToday è in caricamento