Il paese è sotto choc per la morte di Roberto, il muratore sempre pronto ad aiutare gli altri

Scomparso nell'incidente in moto

Roberto Mascarello (foto pubblicata su Facebook dalla moglie Samantha)

Tutta Aglié è sotto choc per la scomparsa di Roberto Mascarello, il muratore 50enne morto nel pomeriggio di domenica 1 novembre 2020 nell'incidente avvenuto a Bairo. Tutti, soprattutto nella zona di Cascine Gerbola, dove abitava, lo conoscevano come un uomo perbene, grande lavoratore. Era sposato da tre anni con Samantha e aveva due figlie, Noemi e Ilaria, già adulte avute da un precedente matrimonio.

La sua grande passione era senz'altro la moto, che condivideva anche con alcuni suoi familiari. Ma amava moltissimo anche gli animali e, in particolare, i serpenti, tant'è che in alcuni messaggi di addio gli amici hanno voluto salutarlo proprio con l'emoticon di un rettile. Era anche appassionato di musica, in particolare rock ma non soltanto.

Tutti coloro che lo conoscono dicono che si faceva in quattro per gli altri. Se qualcuno gli chiedeva un favore lui era sempre pronto a farlo e a spendersi. Di seguito pubblichiamo il ricordo di un suo amico e di una sua amica che sono stati postati su Facebook.

"Do un ultimo saluto a te Roberto Mascarello amico mio, perché tu eri quell'amico... abbiamo pianto e riso assieme sei sempre stato disponibile sempre presente nel bene e nel male potevano passare giorni ma poco importava bastava una chiamata, tu c'eri, io c'ero, lascerai un vuoto in ogni persona che abbia avuto la fortuna di conoscerti. Ci vediamo ragazzo".

"Quando ho appreso la notizia ieri sera... non riuscivo a crederci... Un botto e non ci sei più... Ora che la tua vita aveva preso una strada finalmente più serena e felice... Sicuramente lassù hai ritrovato la tua Barbara.. Ma hai lasciato tantissime persone qui... che ti amavano... e che soffriranno tantissimo per la tua perdita... Ci siamo conosciuti per lavoro... qualche chiacchiera poi nei bar del nostro paese... carattere particolare il tuo.. ma mi hai sempre portato un grande rispetto... e non lo dimenticherò mai... Vola alto ragazzo... che la terra ti sia lieve".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: cosa bisogna fare per avere i codici e vincere fino a 5 milioni

  • Zona Arancione: estesa apertura negozi, maggiori controlli, dentro e fuori, nei centri commerciali

Torna su
TorinoToday è in caricamento