Il cordoglio per la scomparsa di Marco Colognesi: "Porteremo avanti il tuo progetto, eri il migliore"

Morto nell'incidente in moto

Marco Colognesi aveva 51 anni

Il mondo della ristorazione torinese (e non) è in lutto per la scomparsa di Marco Colognesi, avvenuta giovedì 23 luglio 2020 in seguito al terribile incidente avvenuto la sera di domenica 19 sulla provinciale 6 a Piossasco. Aveva 51 anni e dal 2 giugno 2017 era anche cavaliere della Repubblica per i suoi meriti imprenditoriali.

Abitava a Cumiana con la famiglia anche se la sua seconda famiglia era la Prontoservice, azienda di commercio di prodotti dolciari e materie prime alimentari da lui fondata nel 1995 a Villarbasse.

"Sono ventiquattro ore che cerchiamo di ingoiare le lacrime e trovare le parole - scrivevano venerdì dall'azienda -, ma nessuna è di consolazione . Abbiamo perso il nostro timoniere, il capo di una squadra che nel corso degli anni si è trasformata in una famiglia. Possiamo solo assicurarti che porteremo avanti ogni singolo progetto nell’unico modo in cui tu ci hai insegnato, il migliore. Ognuno di noi ti porterà nel cuore, perché chi vive nel cuore e nelle opere non muore mai. Ciao Marco. Comunicheremo la data delle esequie appena saremo informati".

A ricordarlo sono anche i colleghi della Corman Italia, per cui Colognesi aveva lavorato prima di mettersi in proprio con la Prontoservice e che lo chiamano affettuosamente 'Butterking' (re del burro, uno dei prodotti maggiormente commerciati dalla sua azienda). "Marco Colognesi - scrivono - non è solo un grande partner, ma un 'pezzo' di Corman (ha iniziato a lavorare nel nostro settore proprio con Corman Italia, prima di avviare la sua attività con grande successo) e un amico per tutti noi. Un animo buono, grandi doti imprenditoriali, entusiasmo e quella voglia di fare di chi parte da 'zero', capacità di costruire un team di bravi professionisti, che nel tempo sono diventati una grande e bella famiglia. Tu sei questo e molto altro. Ci mancherai tanto".

Pasticceria Internazionale, con cui Colognesi collaborava, lo ricorda così: "La notizia della dipartita di Marco Colognesi ci lascia ammutoliti nella sua assurdità. A lui e a Prontoservice dobbiamo molto del successo dei concorsi e delle iniziative della nostra Associazione Pièce e non solo, perché Il suo spirito di collaborazione, la sua solerzia e il suo altruismo sono sempre stati preziosi. Così come il suo calore umano, le sue lucide visioni e le sue battute ironiche e coerenti. Ciao Marco, grazie!".

Infine, un altro imprenditore che lo aveva conosciuto da poco: "Mancherà nel mondo della ristorazione torinese il tuo bon ton, il tuo linguaggio mai urlato, la tua educazione e fidati Marco, post covid son tutti più cafoni e meno professionali. Mi stai sereno che hai creato un team di ragazzi super professionali che sapranno portare avanti ciò che hai costruito e, si Marco, puoi vivere in T-shirt che nessuno, con quello che hai creato, ti deve giudicare 'dall’abito'. Buon viaggio Marco Colognesi".

Alcuni ricordi di amici e conoscenti

"Un uomo limpido - scrive una sua amica - come i suoi splendidi occhi cristallini. Garbato come il suo sorriso che rivelava una persona buona e rispettosa di chiunque avesse di fronte. Un grande, capace imprenditore che non conosceva l’arroganza e la prepotenza e che ha fatto della serietà della pacatezza e dell’educazione la sua arma vincente. Una bella persona non comune di cui si sentirà forte la mancanza perché il mondo ha estremo bisogno di persone “gentili” come lui, che, purtroppo, se n’è andato troppo presto".

"Marco Colognesi - aggiunge un altro - non è giusto che il destino abbia agito in questo modo! Non riesco ancora a crederci! Hai lavorato intensamente una vita come pochi sanno fare, hai conquistato vette importanti. Noi che da niente qualcosa abbiamo costruito, sentiamo ancor di più un dolore che non è giusto subire! Che Dio ti accolga per la bella persona che sei! Sincere condoglianze alla famiglia!".

"Ho appreso la notizia poco fa - aggiunge un terzo -, non riesco a crederci, Marco amico, uomo dalle mille risorse, generoso con tutti, qualsiasi problema per lui non lo era... Ci mancherai tantissimo... Le più sentite condoglianze ai suoi cari".

"Questo non dovevi farmelo! - conclude uno dei suoi amici - Avevamo tanti progetti da fare insieme. Lascerai in noi un vuoto incolmabile. Riposa in pace fratello mio, fai buon viaggio!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

Torna su
TorinoToday è in caricamento