Incidenti stradali

Camion fa un volo di sei metri nel burrone: un morto, arrestato il cugino

Il conducente del mezzo è fuggito nei boschi e, quando è stato individuato, è risultato positivo al test della cannabis

Liviu Ciocate, 33 anni, vittima dell'incidente. Abitava a Torino

Un romeno di 33 anni residente a Torino, Liviu Ciocate, è morto nella serata di ieri, martedì 18 luglio 2017, in un incidente ad Arnasco, nel Savonese. Suo cugino di 26 anni, che era alla guida del camion su cui viaggiavano, è fuggito prima dell'arrivo dei soccorsi ed è stato trovato positivo al test della cannabis, è stato arrestato dai carabinieri per omicidio stradale.

PRECIPITATO IN UN BURRONE

I due, che erano in vacanza al campeggio Versolmar di Cenesi, avevano trascorso una serata all'insegna del divertimento e stavano viaggiando su un autocarro Iveco. Il mezzo ha sbandato, è uscito di strada ed è precipitato in un burrone facendo un volo di sei metri. Ciocate è stato sbalzato via morendo sul colpo, mentre il cugino è uscito pressoché illeso dall'incidente.

LA RICHIESTA D'AIUTO E LA FUGA

All'inizio il 26enne ha urlato chiedendo l'aiuto dei residenti nella zona dell'incidente. Poco dopo, però, è fuggito a piedi nel bosco, tant'è che gli investigatori all'inizio erano convinti che Ciocate fosse alla guida del camion, cosa che però non combaciava con i rilevamenti effettuati sul mezzo. I militari hanno così iniziato le indagini.

POSITIVO ALLA CANNABIS

Il ragazzo si è ripresentato in campeggio all'alba. Aveva evidenti segni dell'incidente: graffi, escoriazioni e contusioni. Gli esami del sangue a cui è stato sottoposto hanno evidenziato che era alla guida sotto l'effetto di cannabis. Il tasso alcolemico è invece risultato negativo, ma il test è stato effettuato molte ore dopo l'incidente. Per lui, comunque, l'arresto è stato inevitabile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camion fa un volo di sei metri nel burrone: un morto, arrestato il cugino

TorinoToday è in caricamento