rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Incidenti stradali Nichelino

Tutti in lacrime per Giovanni: "Amava la moto e la bici"

Morto nell'incidente

Sono in tantissimi a piangere, in questi giorni, Giovanni Mannarino, il motociclista 55enne di Nichelino morto la sera di domenica 30 luglio 2017 in un incidente stradale tra Dego e Piana Crixia, in provincia di Savona, mentre tornava dal mare.

Oltre che a Nichelino, dove conviveva da anni con la compagnia Veronica (la coppia non aveva figli), era conosciuto anche a Torino, in borgata Campidoglio. Qui, nella parrocchia Sant'Anna di via Brione 30, domattina, mercoledì 2 agosto 2017, si terrà il funerale.

Mannarino lavorava per le Poste. Aveva due grandi passioni, la moto e la bicicletta. Era apprezzato soprattutto nel gruppo di biker che percorrono la panoramica di Pino Torinese-Superga. Per tutti era semplicemente Giò oppure Manna.

"Era il più giovane del gruppo", lo ricorda in lacrime uno degli amici. "Ci trovavamo bene a uscire con lui, era un caro amico, lo conoscevamo da una vita. Mi sorprende che abbia avuto un incidente: in moto non strafaceva mai, era sempre tra i più prudenti". 

"Conoscevo Giò dagli anni novanta in panoramica - racconta un altro degli amici -. Era sempre scherzoso ma con una tristezza di fondo. Le sue passioni erano gli amici, la moto, la bici e le donne. Era sempre disponibile se avevi bisogno di lui. Non era una persona perfetta ma era un buon amico ed una brava persona".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti in lacrime per Giovanni: "Amava la moto e la bici"

TorinoToday è in caricamento