menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Viscomi, stimato medico, era andato in pensione solo un anno fa. Qui con la fanfara dei bersaglieri a Torino

Francesco Viscomi, stimato medico, era andato in pensione solo un anno fa. Qui con la fanfara dei bersaglieri a Torino

I pazienti e i bersaglieri piangono il dottor Francesco Pietro, il medico col trombone e le piume nere

Morto nell'incidente in scooter

Tanti ex pazienti si sono radunati venerdì 7 dicembre 2018 nella chiesa del Cuore Immacolato di Maria, in zona San Lazzaro, per salutare per l'ultima volta il dottor Francesco Pietro Viscomi, morto a 65 anni nell'incidente stradale avvenuto nella serata di domenica 2 dicembre 2018 a Riva di Pinerolo.

Originario di Soverato (Catanzaro), era residente da sempre a Pinerolo, dove per decenni ha avuto lo studio in corso Bosio 41. Oltre che medico di base, era anche un apprezzato internista. Era andato in pensione appena un anno fa e da allora la sua principale attività era diventata occuparsi del suo orto.

A piangerlo sono anche i bersaglieri di Torino. Aveva fatto il militare nel corpo, faceva parte della fanfara nella sezione Lamarmora e suonava il trombone, partecipando a diverse manifestazioni. A Soverato, invece, faceva parte dell'associazione musicale Pacicca.

Lascia la moglie Rosa ed i figli Giuseppe ed Eleonora con le rispettive famiglie.

"Era un medico sempre disponibile per tutti - lo ricordano alcuni pazienti - e inoltre era anche un gran chiacchierone. Stare in compagnia con lui faceva piacere. Ci mancherà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lady Dybala si annoia all'ombra della Mole: "A Torino non c'è molto da fare"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento