Incidenti stradali

Gli amici piangono Federico: amava i viaggi, il rock e il Toro

Morto investito

Federico Minola, 53 anni. Abitava a Nichelino ma era conosciuto soprattutto a Santa Rita, dove è stato investito

Lascia un vuoto soprattutto nel quartiere Santa Rita, di cui era originario, e tra i tifosi del Toro, di cui era un grande tifoso, Federico Minola, il 53enne investito la sera di mercoledì 27 settembre 2017 in via Rosario di Santa Fé e morto la notte successiva all'ospedale Cto.

L'uomo, che abitava a Nichelino e faceva l'autotrasportatore, amava il suo lavoro che lo portava in giro per tutta l'Europa. Era solito immortalarsi con un selfie su Facebook quando raggiungeva una località nuova. Da qualche giorno, però, era tornato a casa e la sera di mercoledì era andato a trovare i parenti e i vecchi amici del bar Santa Fé, all'angolo con via Paoli. All'uscita è avvenuta la tragedia.

"Aveva preso soltanto un caffè - dicono al bar -. Forse era stanco e voleva tornare a casa presto. Per uno che lavora tutto l'anno sulle strade e viaggia ovunque morire in questo modo è quasi una cosa pazzesca".

Gentile, sorridente, allegro. Chi lo ha conosciuto lo ricorda così. "Amava la musica di ogni tipo, ma soprattutto il rock, era appassionato di numerosi gruppi". E poi l'altra grande passione, quella per il Toro. "Speriamo che domenica in curva i tifosi lo ricordino come si merita".

Intanto la polizia locale è ancora alla ricerca di testimonianze per l'incidente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli amici piangono Federico: amava i viaggi, il rock e il Toro

TorinoToday è in caricamento