Addio a Elio, calciatore e allenatore. I suoi allievi lo ricordano ancora: "Ciao mister"

Morto nell'incidente stradale

Elio Vaudagna in una foto scattata lo scorso anno

Nichelino ma più in generale tutto l'ambiente sportivo e in particolare quello del calcio giovanile si preparano a dire addio a Elio Vaudagna, il 65enne nell'incidente stradale avvenuto in corso Re Umberto a Torino la sera di giovedì 5 marzo 2020.

I suoi funerali si terranno domani, lunedì 9, alle 10,30 nella parrocchia della Santissima Trinità in via San Francesco d’Assisi.

Vaudagna aveva giocato come centrocampista nel settore giovanile della Juventus, poi aveva avuto una carriera nelle categorie dilettantistiche (era stato promosso dalla serie D alla serie C2 con l'Avezzano) e poi era diventato allenatore di calcio giovanile nelle squadre della zona. In particolare lo ricordano al Don Bosco Nichelino. Sono ancora tanti i ragazzi che ha allenato durante la sua attività a chiamarlo ancora mister, anche nei messaggi in cui gli dicono addio.

Il ricordo dei 'suoi' calciatori

"Ciao Mister - dice uno dei ragazzi di Vaudagna oggi diventati uomini -, ci eri entrato dentro con la tua intelligenza e gentilezza ed avevi creato con noi un sottile filo che ci ha tenuto uniti in tutti questi anni... Oggi i tuoi ragazzi sono tristi, ma mi piace immaginarti al centro del nostro cerchio per farci coraggio".

"Coach in campo, maestro di vita fuori. Mi mancherai tantissimo, buon viaggio mister", aggiunge un altro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Dieta, metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunciare ai propri alimenti preferiti

  • Torino, colta da malore, stramazza al suolo: muore in ospedale nonostante i soccorsi dei civich

Torna su
TorinoToday è in caricamento