Domenica, 17 Ottobre 2021
Incidenti stradali

Muore dopo grave incidente, conducente altra vettura era ai domiciliari

Il conducente dell'altra vettura era agli arresti domiciliari: non avrebbe quindi dovuto trovarsi al volante in quel momento. La sua patente era, inoltre, scaduta e l'auto sprovvista di copertura assicurativa

E' morto nelle prime ore di questa mattina Cristian Amenta, 33 anni appena compiuti, il cittadino italiano che la scorsa notte è rimasto coinvolto in un tragico incidente verificatosi all'incrocio tra corso Novara e via Bologna.

Nella collisione sono state coinvolte due vetture, una Ranault Koleos su cui viaggiava appunto la vittima e una Ford Fiesta, a bordo della quale vi erano tre cittadini marocchini. Il conducente di quest'ultima, secondo gli accertamenti della Polizia Municipale, è risultato agli arresti domiciliari: non avrebbe, dunque, dovuto trovarsi al volante la notte scorsa.

L'impatto tra le due vetture è stato talmente violento che la vittima è stata sbalzata fuori dall'auto stessa. Sul posto sono prontamente giunti i sanitari del 118 che hanno trasportato l'uomo all'ospedale San Giovanni Bosco dove è deceduto nelle prime ore della giornata. Trasportati al Maria Vittoria anche altri due passeggeri: le loro condizioni non sono gravi.

Gli occupanti della Ford Fiesta, tre cittadini di nazionalità marocchina, sebbene fossero feriti, hanno tentato di darsi alla fuga, ma sono stati raggiunti e bloccati dagli agenti della Polizia Municipale e poi accompagnati all'ospedale Gradenigo.

La Ford Fiesta, inoltre, è risultata sprovvista di copertura assicurativa e il suo conducente, oltre a essere agli arresti domiciliari, viaggiava con patente di guida scaduta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore dopo grave incidente, conducente altra vettura era ai domiciliari

TorinoToday è in caricamento