menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio 'Tony' Spataro aveva 50 anni

Antonio 'Tony' Spataro aveva 50 anni

Due comunità dicono addio a Tony: "Per ogni cosa andavamo sempre da lui"

Morto nell'incidente in moto

Ci sono due comunità, quella del quartiere Regina Margherita di Collegno, dove ha abitato praticamente per tutta la vita, e quella del quartiere Santa Rita di Torino, che si apprestano a dire addio a Antonio Spataro, più conosciuto come Tony, il barista di 50 anni morto nel terribile incidente avvenuto la mattina di mercoledì 19 agosto 2020 in corso Orbassano a Torino, a pochi isolati dal suo locale, Il Gabbiano di piazza Montanari, che aveva aperto una ventina di anni fa. Il suo funerale si terrà lunedì 24 alle 11 nella chiesa di San Massimo, in via XX Settembre a Collegno.

Tony lascia la moglie Cristina, due figli e tantissime persone che in questi giorni, sui social network, non si danno pace per la sua scomparsa. Pochi anni fa era rimasto coinvolto in un altro incidente in moto (era stato travolto da una vettura quasi da fermo) e la ripresa era stata molto lunga. Ma poi era tornato a cavalcare la sua grande passione, che lo aveva portato anche ad andare a seguire alcune gare di MotoGp ("era l'unica vacanza che si concedeva durante l'anno, poi lavorava sempre", dice chi lo conosce).

Nel quartiere Santa Rita è in corso una raccolta di fondi, promossa dai suoi vicini di attività, per aiutare la sua famiglia in questo momento difficile.

I ricordi dei suoi amici

"Non c’è niente di più doloroso che pensare ai tuoi occhi e al tuo sorriso che sei andato via per sempre", dice uno di loro. "Come sempre la musica, dal primo giorno ci ha legati, sei stato il primo a farmi sentire parte di questo quartiere, un punto fermo per me, vedersi per otto anni quasi tutti i giorni anche solo per un saluto, e poi il caffè e il vino top, il cibo, la bici, la musica sempre, quell'empatia rara", aggiunge un altro.

"Oggi - aggiunge una delle sue più care amiche - devo dire addio a una persona speciale, un amico, un fratello, un confidente. Una persona che nel tempo è diventata il nostro posto sicuro, quando c’era un problema si andava da Tony, quando bisognava festeggiare si andava da Tony, quando sbagliavi strada la strada ti portava da Tony, quando il tempo era poco ma le chiacchiere necessarie si andava da Tony, quando si bigiava da scuola si andava da Tony, quando ci si doveva incontrare si andava da Tony.... da Tony si andava perché non esisteva posto migliore in cui sentirsi al sicuro. Oggi è uno di quei giorni in cui andare da Tony. Arrivederci amico mio grazie per la tua estrema bontà e gentilezza, non ti dimenticheremo mai mai mai".

"A distanza di anni - aggiunge un'amica - òa sua passione non si era spenta, ha ripreso la moto. Ma poteva utilizzarla poco perché lavorava sempre, giusto quel giretto domenicale... Non ci sono colpe ma solo un destino crudele... Quest’ uomo lavorava fino a tardi la sera e si svegliava alle 4 la mattina per aprire il bar tutti i giorni. per essere presente tutti i giorni dell’ anno quando gli altri facevano festa, anche la settimana di ferragosto, anche quella mattina. Ci è stata tolta una grande persona, un uomo umile che nel suo piccolo riempiva l'anima... Mancherà, mancherà tantissimo !".

"Ciao Tony - scrive un altro -, stento ancora a crederci che possa essere successo qualcosa del genere, hai dovuto fare i conti con un destino troppo troppo crudele che per chi ti ha conosciuto come me è impossibile perdonarlo. Mi mancherà tanto tua presenza, la tua amicizia, sentirti prima durante e dopo una gara di Alberto con la frase "e allora? Dimmi!! Mi raccomando fammi sapere". Mi mancherà il non poterci più raccontare i ricordi di tante giornate passate in moto, ecc. Mi mancherà il tuo caloroso abbraccio forte forte di tutte le volte che ci vedevamo. Ciao Tony ci mancherai tanto e continueremo a portarti con noi nei prossimi viaggi perché sono convinto che vorrai continuare ad esserci".


3421353197 Beppe

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento