Una folla di amici e parenti per l'ultimo saluto ad Andrea, morto a soli 20 anni

Nell'incidente in moto

Andrea Sgherzi, settimese morto a soli 20 anni

Dalla serata di domenica 16 alla mattinata di martedì 18 giugno 2019, quando è stata dichiarata la sua morte cerebrale (poi diventata ufficiale intorno alle 15), è stata una processione di amici e parenti all'ospedale Giovanni Bosco per chiedere ad Andrea Sgherzi, 20enne di Settimo Torinese, di tenere duro fino all'ultimo. Purtroppo le ferite che ha riportato nell'incidente avvenuto la sera di domenica in corso Piemonte a Settimo sono risultate troppo devastanti per permettere ai medici di fare qualsiasi cosa.

Di lui resta il ricordo di un bravissimo ragazzo, appassionato di calcio e di motori (soprattutto della Juventus e del 'suo' Foggia, città di cui era originario per cui sosteneva i 'satanelli', e di Valentino Rossi), con tanta voglia di lavorare e di far bene. Da meno di un anno era stato assunto alla fonderia Foa Endurance, a Montegiove di Chivasso.

Oggi, sabato 22 giugno 2019, a dargli l'ultimo saluto, nella chiesa della Santissima Trinità di via Cascina Nuova, a Borgo Nuovo, c'era una piccola folla, a testimonianza delle tante persone che hanno voluto bene a lui e che sono vicine alla sua famiglia, per cui rimarrà sempre 'il cucciolo', il più piccolo.

Potrebbe interessarti

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Sei bersagliato dalle punture di zanzara? Sette motivi per cui preferiscono proprio te

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Detrito come un proiettile trapassa un'auto da parte a parte: conducente illeso per miracolo

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento