rotate-mobile
Incidenti stradali Settimo Torinese

Addio a Francesca, campionessa di altruismo, e a suo zio Davide, papà modello

Morti nell'incidente in quad

Due comunità, quelle di Leini e di Settimo Torinese, piangono zio e nipote che sono morti nel terribile incidente in quad avvenuto mercoledì 15 agosto 2018 su una strada sterrata a Leini.

Francesca: l'altruismo con il suo grande naso rosso

La ragazza, 22 anni, era Francesca Melis, che abitava con la famiglia Settimo. Era una studentessa iscritta al terzo anno del corso di laurea in infermieristica e si dedicava al volontariato nell'associazione Clown Vip Sognando Chivasso, con cui andava ad allietare, munita di naso rosso, la degenza dei bambini malati in ospedale. Da anni frequentava le parrocchie della città ed era capo scout nel gruppo Agesci Settimo 1.

"Fin da piccola - scrive il fratello Enrico in una lettera su Facebook - le piacevano le cose che ti lasciano senza fiato, mare o montagna, nuotata o camminata. Lei voleva fare, l’importante era fare. Era davvero brava a scuola così come nella vita, uno chef mancato che viziava me e la famiglia appena poteva. Nell'associazione dei clown, soprannominata 'paturnie', la rendevano molto felice. Nella sua vita voleva aiutare le persone, i bambini e l’ha (spero) fatto fino all’ultimo con le donazioni ma sopratutto l’ha fatto in questi anni, con il suo splendido sorriso e il naso rosso, il suo grande naso rosso".

Enrico la salutava sempre dicendole "Ciao boy-scout" ma lei lo correggeva dicendo "solo scout, perché io sono una ragazza". "Tra i suoi principali sogni - ricorda ancora il fratello - c'era visitare Londra che ha visitato con me ad aprile grazie ad un enorme regalo del papà. Amava la mamma e la nonna dove si rispecchiava e dove ora è la sua anima, aiutava e proteggeva me, che sono suo fratello. Un sogno che ha finalmente realizzato è stato quello di poter viaggiare libera, senza nessuno, senza telefono, con la sua barca, in un giorno di festa, perché lei starà navigando e quando vorrà si farà sentire lei, mancandoci perché so che lei è felice, e viaggia veloce guardandoci stupita".

Davide: papà e zio esemplare, appassionato di calcio

Lo zio di Francesca era Davide Tonni, 53 anni, operaio residente a Leini. La sua grande passione era il calcio e da giovane aveva sfiorato l'entrata nel Torino, preferendo poi dedicarsi all'amore. Lascia la compagna Luciana e due figli, Federico di 22 anni e Lorenzo di 17.

Prima di diventare operaio aveva lavorato a lungo come decoratore. Aveva iniziato a lavorare subito dopo avere finito le scuole medie. "Amava tantissimo anche i suoi fratelli e sua sorella", dice il nipote Enrico.

Domani i funerali

Il funerale di Francesca Melis e Davide Tonni si terrà, domani, sabato 18, alle ore 14.45, nella chiesa di San Vincenzo de' Paoli in via Milano a Settimo Torinese.

Durante le esequie verrà fatta suonare 'Viva la libertà' di Jovanotti "perché Francesca voleva essere libera".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Francesca, campionessa di altruismo, e a suo zio Davide, papà modello

TorinoToday è in caricamento