menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La scena dell'incidente costato la vita a Maria Alessandra Cardella

La scena dell'incidente costato la vita a Maria Alessandra Cardella

Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

Era una apprezzata ginecologa

Maria Alessandra Cardella, 42enne torinese di origine palermitana, ginecologa dell'ospedale di Rivoli, è morta la sera di mercoledì 14 agosto 2019 all'osepdale San Luigi di Orbassano. Otto giorni prima, il 6 agosto, era rimasta coinvolta nel maxi-tamponamento avvenuto in corso Allamano angolo via Leonardo da Vinci a Grugliasco.

Subito l'incidente non era sembrato grave. Ma le ferite riportate, unite a uno stato di salute precario per patologie precedenti, hanno portato la donna, stimata e apprezzata professionista (che molte mamme stanno ringraziando commosse in queste ore sui social network), alla morte.

“Alessandra Cardella - scrive Flavio Boraso, direttore generale dell'Asl To3 - non era una star della tv, non era una star, ma ugualmente va ricordata. Era una collega ginecologa a Rivoli, che ha vissuto una vita complessa, tribolata nella solitudine e nella complessità di una psiche che spesso devasta anche il nostro corpo. Ora era più contenta, poteva tornare a lavorare, provare a ricominciare, ma il destino non le ha offerto una seconda possibilità. Sono vicino alla sua famiglia, ai suoi colleghi, ma come uomo non posso dimenticare quello sguardo che chiedeva aiuto".

Originaria di Palermo, dove si era laureata in medicina, aveva fatto la specializzazione al Sant’Anna nella clinica ostetrica della professoressa Tullia Todros. Si era specializzata anche in sessuologia clinica, scienze dell’alimentazione ed endocrinologia.

La salma della dottoressa Cardella sarà trasportata a Palermo, dove vivono ancora i suoi familiari, nella giornata di lunedì 19. Poi si terranno i funerali.

cardella-maria-alessandra-190813-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento