La tragica fine di Alice, che si batteva contro le droghe: morta a 24 anni nell'auto dell'amica positiva alla cocaina

Lascia papà, mamma e sorella

Alice Tesio aveva appena 24 anni e si batteva contro le droghe

Druento si prepara a salutare per l'ultima volta Alice Tesio, la 24enne morta la notte del 25 dicembre 2018 nell'incidente stradale avvenuto in via Givoletto a Val della Torre.Stava tornando sull'auto condotta da un'amica, compaesana e coetanea con cui aveva trascorso (insieme ad altri amici) la serata alla pizzeria La Rotonda di Val della Torre quando l'auto su cui viaggiavano è uscita di strada. Lei è morta mezz'ora dopo l'arrivo dei soccorritori, l'altra giovane è stata arrestata per omicidio stradale e messa ai domiciliari. Ha ammesso di avere preso cocaina e di avere assunto alcol prima di mettersi alla guida.

Secondo gli amici, invece, Alice non solo non aveva mai assunto droga, ma era impegnata contro il fenomeno degli stupefacenti tra i giovani ("Aveva fatto anche del volantinaggio"). Faceva volontariato e, come molti ragazzi della sua età, cercava ancora la sua strada. Quando poteva aiutava il padre Giuseppe nella sua attività di vendita in proprio o in una tabaccheria del paese. 

Con il padre faceva parte anche del gruppo di protezione civile Procivicos. Quando era più giovane, invece, aveva fatto il servizio civile con l’Anpas.

Lascia anche la madre Anna, che lavora al Politecnico di Torino come amministrativa, e la sorella Martina.

La ragazza arrestata: "Non è stata colpa mia"

La ragazza arrestata per l'incidente è assistita dall'avvocato Luigi Chiappero. Ascoltata da carabinieri e magistrati, ha sostenuto di non avere avuto responsabilità nell'incidente. "Ho cercato di evitare un altro veicolo - ha detto - ma ho trovato una buca. Avevo assunto la cocaina e bevuto qualche bicchiere, ma ero lucida". Il suo legale ha chiesto di scarcerarla per consentirle di andare a lavorare.

Diversi amici comuni, sui social networks, hanno deciso di sostenerla nonostante tutto. "Siamo tutti con te, devi farti forza e andare avanti", le dicono.

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

Torna su
TorinoToday è in caricamento